Losanna, una città dalla cultura ricca e contrastata

Una mostra su Van Gogh, una serata scatenata con le musiche di David Guetta, ritmi elettronici sotto le stelle, la prima assoluta di un’opera teatrale inedita…
A Losanna la cultura è disponibile in tutte le forme durante tutto l’anno.
L’opera, i teatri, gli ensemble musicali, la cineteca, più di 20 musei e discoteche, per non parlare dei festival estivi, fanno di questa città una metropoli europea dell’arte e della cultura assolutamente eccezionale!

 

Risonanze musicali multiple

Bisogna saper ascoltare questa città dalle molte risonanze musicali, che esprimono la diversità dei generi. Nell’ambito della musica classica, la facciata dell’Opera di Losanna è sfavillante quanto gli artisti che vi si esibiscono. Le prime assolute locali si alternano a opere di fama mondiale. I cantanti, i musicisti e i ballerini, classici o lirici, apprezzano questa scena tanto quanto il pubblico, che spesso viene da lontano.

La Lausanne Chamber Orchestra (OCL), l’orchestra preferita dell’Opera di Losanna, continua a spiegare le ali. Dal 2015 la dirige uno dei giovani direttori più promettenti della nuova generazione, l’americano Joshua Weilerstein. L’OCL abbraccia un vasto repertorio che spazia dal primo barocco alla musica contemporanea e non esita a sorprendere il pubblico sperimentando altre espressioni musicali, come una collaborazione con il celebre MAD CLUB in un mix di musica classica ed elettronica!

Accanto a queste istituzioni, la musica popolare in tutte le sue forme fa vibrare la città: il jazz con le sue cantine e cabaret e poi world music, rock, folk, rap, techno, underground… per non parlare di una ventina di scuole, dal rinomato Conservatorio di Losanna alla scuola di musica jazz e contemporanea, che forma i giovani desiderosi di cimentarsi in tutti i generi.

 

Una vita notturna vibrante e festosa

Grazie alla moltitudine di bar, discoteche, “lounge”, sale da concerto e altre scene musicali, gli amanti della festa possono danzare fino all’alba.

Tutti i frequentatori assidui di locali notturni conoscono il MAD CLUB, situato nel quartiere avanguardista del Flon. Questo capannone, decorato con un preservativo rosa gigante di sei metri di diametro, domina le notti losannesi fin dagli anni 80. Autentica istituzione, regolarmente classificato fra i 100 migliori club del mondo, il Mad accoglie i più grandi DJ electro del momento.

A due passi dal Flon, Les Docks è una delle sale da concerto più popolari di Losanna. Rock, hip-hop, funk, folk : in questa sala ampia ma raccolta, sono in programma tutti i tipi di musica attuali, oltre a varie mostre.

 

Teatro per tutti i gusti

In riva al lago, il Théâtre Vidy-Lausanne, spazio teatrale europeo, offre circa 600 rappresentazioni all’anno. Le sue prime assolute presentate a Losanna o all’estero e le sue coproduzioni fanno vivere agli spettatori esperienze artistiche intense.

Nel quartiere di Malley, il teatro Kléber-Méleau è un luogo di creazione senza filtri installato in un’ex fabbrica di gas, sorprendente contrasto tra industria e poesia. Al servizio dei testi, soprattutto classici ma anche contemporanei, le sue opere teatrali danno grande spazio alla musica.

Annidato dietro la cattedrale, il Petit Théâtre offre un’eccellente programmazione per un pubblico giovane. Inoltre, la città è un vivaio di piccoli teatri sperimentali e altre scene aperte a tutti i generi: ce ne sono più di trenta! Per tutti questi motivi Losanna ha il privilegio di alloggiare La Manufacture, la Haute école de théâtre della Svizzera romanda.

 

Dal classico al contemporaneo, musei ricchi e mostre da non perdere

C’è il museo dedicato all’olimpismo ma, ovviamente, c’è ben altro! Dal design e dalle arti applicate contemporanee a un museo delle belle arti nuovo di zecca, passando per la storia, le scienze, l’arte primitiva e la fotografia, più di 20 musei vi invitano alla scoperta. Ogni anno ne approfittano circa 700.000 visitatori.

Gli appassionati della cultura possono approfittare in autunno della Notte dei Musei di Losanna e Pully, che apre al pubblico 24 istituzioni culturali dalle 14 alle 2, proponendo esposizioni e animazioni inedite.

Il principali musei di Losanna e Pully:

  • Losanna ospita la celebre Cinémathèque suisse, una delle prime al mondo per la sua collezione di film, fotografie, cartelloni e documenti. Questa cineteca propone una programmazione eclettica alla scoperta del cinema svizzero e mondiale.
  • Lontano dai codici artistici convenzionali, scoprite le opere sorprendenti e a volte sconvolgenti di autodidatti nella celeberrima Collection de l’Art Brut, basata sulla collezione dell’”inventore” stesso dell’arte primitiva, l’artista francese Jean Dubuffet.
  • Di fama internazionale, il Museo dell’Élysée è uno dei musei più importanti del mondo interamente dedicati alla fotografia, la cui vocazione è di sperimentare con l’immagine e di sostenere la creazione dei giovani artisti. Ogni anno a giugno, la Notte delle Immagini esplora l’immagine proiettata negli splendidi giardini del museo.
  • Cosa c’è di più naturale, quando vi trovate nella Capitale Olimpica, di visitare il museo dedicato ai Giochi, uno dei più popolari in Svizzera? Il Museo Olimpico presenta in modo interattivo i pilastri dell’olimpismo: lo sport, l’arte e la cultura.
  • Ad Aquatis, il più grande acquario-vivario di Europa situato nella parta alta di Losanna, rimarrete incantati di fronte alla fauna e alla flora di acqua dolce dei cinque continenti.
  • Il Mudac, Museo di design e arti applicate contemporanee, rivolge uno sguardo curioso e incisivo su ciò che plasma il nostro modo di vivere, sollevando questioni pertinenti… e a volte impertinenti!
  • Le grandi mostre dedicate alle belle arti dal Rinascimento ai nostri giorni della Fondazione dell’Hermitage, una bella dimora del XIX secolo circondata da un magnifico parco, susciteranno in voi una varietà di belle emozioni.
  • Il Musée cantonal des Beaux-Arts propone numerose mostre temporanee all’anno, costituite da una parte delle 10.000 opere della sua collezione. Attualmente chiuso, il 5 ottobre 2019 riaprirà in un nuovo edificio di statura e formato internazionale a Plateforme 10, il nuovo quartiere artistico accanto alla stazione di Losanna.
  • Ai piedi della cattedrale, l’antico vescovado accoglie da cento anni il Museo storico di Losanna. Recentemente restaurato, presenta una nuova esposizione permanente con una narrativa e una scenografia completamente ripensate.
  • Al Museo romano di Losanna-Vidy, una mostra permanente racconta la vita quotidiana sulle rive del Lacus Lemannus venti secoli fa, quando gli abitanti dovettero abituarsi alla nuova cultura dell’impero romano.
  • La mano umana è uno strumento favoloso di prensione e manipolazione. È grazie a lei che l’uomo ha acquisito la facoltà di materializzare le idee nate nel suo cervello. Valeva proprio la pena di dedicarle un museo!

A questi musei si aggiungono più di 50 gallerie d’arte grazie alle quali la pittura, la scultura e le arti applicate scendono in strada. Una ventina di queste gallerie si trova nei vecchi capannoni del Flon trasformati in spazi di arte e di vita da designer e architetti.

 

La Cattedrale, simbolo di Losanna per eccellenza

Eretta nel XII e XIII secolo sulla collina dell’antica Cité, la Cattedrale di Losanna troneggia sulla città. La più grande della Svizzera, considerata come una delle più belle testimonianze dell’arte gotica in Europa, attira ogni anno più di 400.000 visitatori.

Capolavoro del patrimonio artistico europeo e pezzo forte dello straordinario insieme di vetrate del XII secolo: il rosone. Composto da 105 medaglioni, rappresenta la concezione medioevale del mondo organizzata intorno alla figura del Dio creatore.

“È il guardiano, sono le dieci, sono le dieci…”. Se ve ne andate a passeggio per le stradine pedonali della Cité, non meravigliatevi di sentire il grido del guardiano che risuona sui tetti della città vecchia. Dalla cima della torre, a 75 metri di altezza, annuncia l’ora tutte le sere, dalle 22 alle 2, ai quattro punti cardinali, perpetuando una tradizione losannese che risale al 1405.

La “Cathé”, simbolo per eccellenza della capitale vodese, è anche un luogo di concerti, con un programma che mette in valore il suo organo, uno strumento unico al mondo sia per la concezione (progettato dal designer italiano Giugiaro e realizzato dall’organaro americano Fisk) sia per le caratteristiche tecniche (stile classico e sinfonico francese, barocco e romantico tedesco).

 

La città in modalità festival

All’arrivo della bella stagione, la città si illumina di suoni, forme e colori. I vari festival sono altrettante occasioni di approfittare delle lunghe serate in cui il caldo si attenua per attardarsi all’aperto ascoltando un concerto o assistendo a uno spettacolo.

Il Festival de la Cité, avvenimento gratuito che ha luogo ogni anno nel mese di luglio, è una manifestazione inattesa, fuori dagli schemi e conviviale, probabilmente la preferita dei losannesi. Bambini, adolescenti o adulti, locali o turisti: il Festival de la Cité è per tutti. Ognuno troverà qualcosa che gli piace nel programma, che spazia dal teatro alla musica, dalla performance alla danza, dal circo alla street art.

Numerosi altri festival animano la città durante tutto l’anno:

  • Rencontres 7e Art Lausanne, appuntamento annuale creato da Vincent Perez, che celebra la passione per il cinema con coloro che la condividono, con proiezioni di capolavori.
  • Il festival Les Printemps de Sévelin propone un programma di danza contemporanea che alterna spettacoli di portata internazionale con creazioni svizzere.
  • In Programme Commun, il Théâtre de Vidy, l’Arsenic, il Théâtre Sévelin 36 e la Cinémathèque suisse vi invitano a circolare liberamente fra luoghi e discipline artistiche.
  • Il Chocolate Festival celebra la musica electro sulla riva del Lemano con artisti famosi o emergenti.;
  • Il festival del fumetto BDFIL è diventato l’appuntamento annuale degli appassionati di fumetti.
  • Il Lausanne Underground Film & Music Festival (LUFF) si diverte a provocare il suo pubblico.
  • Il JazzOnze+ Festival vi fa scoprire la varietà, la ricchezza e l’energia creativa del jazz di oggi.
  • Il programma del Festival Bach de Lausanne, dedicato agli appassionati di musica antica, è incentrato sulle opere di Bach, dei suoi predecessori e dei suoi contemporanei.
  • Les Urbaines, un festival interdisciplinare e spesso indisciplinato, offre accesso gratuito a una selezione di creazioni contemporanee.
  • Il Festival Lausanne Lumières illumina la città di opere sfavillanti in pieno inverno.

 

I Garden Party, week end culturali e gratuiti fra parchi e rive

Musica, danza, teatro, arte di strada, del racconto o del circo sono nel menù dei Garden Party di Losanna. Itinerante e gratuita, la manifestazione si installa ogni volta in un parco diverso e presenta per cinque fine settimana consecutivi un programma ricco e originale, in una splendida cornice e in un’atmosfera rilassata e popolare.

Il sabato pomeriggio, i Garden Party sono dedicati in particolare alle famiglie con laboratori, cacce al tesoro e anche passeggiate e racconti per piccoli e grandi.

 

Vivai di talenti rigogliosi

L’offerta culturale di Losanna è costantemente nutrita da giovani talenti, che possono compiere studi di qualità superiore nella capitale vodese, in qualsiasi espressione artistica.

  • L’École cantonale d’art de Lausanne (ECAL), uno spazio di creatività di fama mondiale, forma studenti nel settore delle arti e del design e presenta il suo lavoro in tutto il mondo nell’ambito di saloni, mostre e conferenze come il Centre Pompidou a Parigi, la Cooper Union a New York o i Design Days a Dubai.
  • Luogo di scambi e incontri di pratiche, la Haute école de théâtre de Suisse romande “La Manufacture” è uno dei poli delle arti e dei mestieri dello spettacolo in Svizzera romanda.
  • La Haute école de musique de Lausanne (HEMU) offre una formazione musicale a livello universitario rinomata per il suo corpo insegnante.
  • La scuola-Atelier Rudra Béjart. Proprio come il dio indiano della danza, combattente e vittorioso, Maurice Béjartha creato nel 1992 l’Ecole-Atelier Rudra Béjart Lausanne. Da allora, la scuola accoglie a Losanna allievi di una trentina di nazionalità diverse, che seguono un insegnamento gratuito su due anni. Il suo effettivo è di circa quaranta allievi.
Coronavirus: Situation in Lausanne