Passeggiata panoramica

Città adagiata sul fianco dei rilievi collinari di fronte al Lago Lemano e alle montagne, Losanna offre una serie di panorami fuori dal comune. Questa passeggiata in discesa vi fa scoprire le 10 viste più belle di Losanna.
Dalla sommità di questa torre, alta 35 metri e costruita nel 2003, la vista a 360° si apre su più orizzonti: si scoprono l’agglomerato losannese, il Lago Lemano e le tre regioni geografiche della Svizzera, le Alpi, il Giura e l’Altopiano (Plateau). Questa torre è stata costruita in legno, principalmente in legno d’abete di douglas, proveniente dalle foreste del Comune. Un esempio, tra gli altri, che fa di Losanna una città sostenitrice dello sviluppo duraturo.

Ai piedi della torre, continuate seguendo il vialetto forestale asfaltato. Alla fine di questo, prendete a sinistra e scendete poi a destra. In fondo alla discesa attraversate la strada sul passaggio pedonale a livello di una fermata del bus, poi prendete la strada che passa un po’ più distante lungo una casa dalla facciata di colore arancione pallido. Alla fine di questa strada arrivate al Signal de Sauvabelin.
#Visite guidate #Natura
Ai piedi della torre, seguite il viale asfaltato che si snoda in una zona boschiva. Al termine di questo prendete a sinistra e poi scendete a destra. Alla fine della discesa, attraversate la strada sulle strisce pedonali all’altezza della fermata del bus, prendete poi il sentiero che poco dopo passa davanti ad una casa con la facciata color arancione chiaro. Alla fine di questo sentiero arrivate al Signal de Sauvabelin. 10’.

Vedi il posto

Sulla Torre di Sauvabelin
Dopo il Signal prendete l’unico sentiero in discesa, poi quello che scende subito a sinistra. Più in basso, all’altezza di una grande curva a sinistra, scendete tenendo sempre la sinistra. Dietro gli alberi potete scorgere una grande prateria, con erba alta durante la bella stagione. Attraversate la prateria seguendo un bel sentiero erboso, che vi condurrà ad un frutteto. Più in basso raggiungete rapidamente la “Fondation de l’Hermitage”, una pinacoteca situata in un’antica casa padronale e nell’annesso edificio rurale. Non mancate di visitare il giardino all’inglese a bordo lago.

Vedi il posto

Al Signal de Sauvabelin
In questo parco straordinario per la sua eleganza senza eccessi, un albero vale da solo la trasferta. Si tratta di un faggio piangente situato a circa cinquanta metri dall'angolo sud-ovest della casa signorile, piantato in occasione della sistemazione del parco e delle dépendances (1855-1857).

Vedi il posto

Parc de l'Hermitage
Sulla destra, in una conca, si dispiega una grande arteria della circolazione. Quest’ultima segue la traccia iniziale di un fiume oggi interrato, La Louve, che nel corso degli anni in questo punto ha scavato una valle. Insieme al suo « cugino » il Flon, questo fiume ha creato, erodendo la molassa, una roccia sedimentaria grigia utilizzata soprattutto per la costruzione del castello Saint-Maire e della cattedrale, la collina della Cité. Raggiungete la cattedrale da place du Château.

Vedi il posto

Sull’esplanade del castello Saint-Maire
Prendete le scale del Mercato che iniziano di fronte all’entrata principale della Cattedrale. Ai piedi di questa scalinata raggiungete la place de la Palud che attraversate passando davanti ad una fontana, poi lungo il municipio (Hôtel de Ville). In questa zona pedonale continuare sempre dritto. Inizialmente la strada scende leggermente, poi sale. In cima alla salita sulla place St-Laurent, andate a sinistra in rue Pichard. Seguite questa strada che successivamente svolta a destra e vi conduce ad una passerella pedonale.

Vedi il posto

La Cattedrale di Losanna
Man mano che avanzate sulla passerella la cattedrale apparirà come per magia sulla vostra destra, con il Grand-Pont in primo piano. Continuate sempre dritto, attraversate il passaggio pedonale e andate a destra. Prendete, sempre dritto, l’Allée Ansermet che al suo inizio è fiancheggiata da castagni. Raggiungete così l’esplanade de Montbenon e una statua di Guglielmo Tell.

Vedi il posto

Dalla passerella del Flon
Su questa vecchia piazza d’armi, a pochi passi da St-François, in centro città, l'esplanade de Montbenon offre, su più di mezzo chilometro di terreno interamente pianeggiante (cosa questa molto rara a Losanna!), una moltitudine di ambienti straordinariamente diversi.

Vedi il posto

Esplanade de Montbenon
Questo luogo offre una volta ancora un ampio terrazzo con vista sul lago, sempre più imponente man mano che ci si avvicina. Con un tale scenario, non poteva che essere questo il nome del collegio che vedete alla vostra destra. In fondo al chemin des Croix-Rouges, mantenete la destra e poi girate a sinistra sul ponte che scavalca i binari ferroviari. Proseguite quindi sempre dritto percorrendo il chemin du Languedoc. Dopo alcuni minuti, e prima di una discesa, svoltate a destra accedendo a un piccolo parco pubblico con vigne.

Vedi il posto

Nei dintorni del Collège du Belvédère
Nel cuore dell’area urbana, questa vigna curata da dipendenti comunali è decisamente unica nel suo genere. Ci ricorda che la parte bassa della città è stata per parecchi secoli ricoperta da ampi e generosi vigneti. Ritornate poi sui vostri passi fino all’inizio del ponte oppure scendete a destra percorrendo il chemin des Deux-Ponts. Attraversate la strada sul passaggio pedonale e scendete di fronte per il chemin de Fontenay. Prendete poi sulla sinistra il chemin du Mont-Tendre, e successivamente a destra il chemin du Mollendruz. Giunti in fondo alla via svoltate a sinistra. Subito dopo la piccola chiesa scendete a destra percorrendo il sentiero pedonale. Al termine di questo sentiero attraversate il passaggio pedonale e raggiungete così un parco pubblico, la place de Milan. Per scovare l’ultimo punto panoramico di questa passeggiata, raggiungete la sommità della collina boschiva attigua al parco. Potete scegliere diversi percorsi, in particolare quello del giardino botanico che inizia nella parte bassa del parco.

Vedi il posto

Sulla collina del Languedoc
Eredità di un' antichissima morena glaciale, questa altura offre un colpo d'occhio unico ed un panorama d'eccezione sul Lago di Ginevra, le montagne e la città. Sul versante rivolto a sud si trovano il Museo e i Giardini Botanici cantonali che custodiscono 6000 piante del mondo intero. Ai piedi della collina, si apre la Place de Milan, spazio verde dotato di un grande prato, bacini d'acqua e giochi didattici per bambini.

Vedi il posto

La Crêt de Montriond
Coronavirus: situazione a Losanna