Coronavirus: situation à Lausanne

Plus d'info

Via Francigena – 070

La Via Francigena, realizzata 2000 anni fa, è la più importante strada di pellegrinaggio europea dal Medioevo. In Svizzera, essa si snoda attraverso splendidi paesaggi del Giura e delle Alpi; straordinaria è soprattutto la tappa sul Gran San Bernardo.

Nel 990 Sigerico, arcivescovo di Canterbury, fece ritorno in Inghilterra da Roma e documentò le tappe del suo viaggio lungo la strada già nota ai Romani. Il suo itinerario è oggi la descrizione più antica della Via Francigena. Dopo la caduta dell'Impero Romano, la Via Francigena rimase una delle vie di collegamento più importanti. Dal 1300, essa è la principale strada di pellegrinaggio europea che attraversa la Svizzera passando per il Giura e le Alpi.

Il sentiero da Sainte-Croix a Vuiteboeuf costeggia i tratti solcati dalle ruote dei carri, peculiari della Svizzera, per poi seguire la placida Venoge fino al Lac Léman.

Da Losanna, la Via Francigena si snoda attraverso i vigneti di Lavaux fino all’ansa del Rodano. Dall’antica città di Octodurus, il sentiero serpeggia attraverso la strettoia formata dalla selvaggia Dranse fino al versante settentrionale del Passo del Gran San Bernardo. Nella Val d’Entremont, il sentiero è punteggiato da borghi medievali e culmina nella famosa Combe des Morts.
Situato a Veytaux, nei pressi di Montreux, il castello di Chillon troneggia su un isolotto roccioso dal secolo XII e sembra quasi galleggiare sul lago Lemano. Si tratta del monumento storico più visitato in Svizzera e ospita regolarmente mostre ed eventi culturali.

Vedi il posto

Ouvert tous les jours, le Casino Barrière de Montreux invite à entrer dans un monde de divertissements. Les chanceux apprécient les nombreux jeux, les mélomanes découvrent les secrets du groupe Queen et les gourmands se régalent dans l’un des trois restaurants ou sur la terrasse avec vue sur le lac Léman.

Vedi il posto

Fate un’escursione a piedi in uno dei paesaggi più belli della Svizzera: i vigneti terrazzati del Lavaux UNESCO sono costellati di sentieri provvisti di segnaletica per passeggiare con vista sul Lago Lemano e sulle Alpi. Dei piccoli treni su pneumatici permettono di affrontare meglio i pendii, per una gita ai vostri ritmi.

Vedi il posto

Alla periferia di Losanna, la campagna di Guillemin, con il suo parco dei cervi ed un'area giochi, offre una splendida panoramica sul lago e sulle Alpi.

Vedi il posto

Il Museo Olimpico presenta i pilastri dell’olimpismo - sport, arte e cultura - con l’ausilio di modernissime apparecchiature interattive. Il museo più visitato di Losanna è stato fondato dal CIO sulle rive del lago Lemano.

Vedi il posto

È una delle gite domenicali preferite dai losannesi e dai visitatori. Indipendentemente dal fatto che vi muoviate preferibilmente a piedi o in bicicletta o che amiate i pattini a rotelle o gli skateboard, venite a scoprire i lungolaghi riccamente fioriti e alberati inaugurati nel 1901. Dalle false rovine della torre Haldiman dalla piscina di Bellerive, passando dal castello d’Ouchy, diventato un hotel di lusso, all’imbarcadero e al porto d’Ouchy, questa passeggiata costeggia tre parchi.

Vedi il posto

Qui ognuno può divertirsi a modo suo, perché viene offerto di tutto: la storia con la s maiuscola, lo sport, le imbarcazioni e i picnic, il teatro e il camping, l'andare a zonzo e la competizione, le leccornie e il silenzio. Expo 64, l'esposizione nazionale, dà ancora oggi la possibilità ai visitatori della capitale vodese di disporre di uno spazio eccezionale per il tempo libero sulle rive del lago, che non assomiglia per nulla all'aspetto che aveva in precedenza.

Vedi il posto

Questo graziosa zona residenziale a ovest di Losanna é un borgo d'origine medievale, cresciuto attorno ad un convento (ora privato) e una chiesa romana completata nel XII secolo.

Vedi il posto